• Staff Sofficepiuma.it

#INVERNO #DORMIRE



Cosa c’è di meglio che starsene sotto il piumone in queste mattine di inverno, quando fuori fa freddo e dalla finestra non vedi niente , se non la nebbia che nasconde il gelo?

Niente, direi!

Ma la sveglia suona ed un altro giorno sta per iniziare... abbiamo dormito a sufficienza per affrontare la nostra giornata piena di impegni?


Secondo diversi studi le ore di sonno stimate per un buon riposo sono dalle 7 alle 9, anche se una ricerca inglese evidenzia che esse non siano collegate al successo ottenuto poi da svegli...


Alessandro Magno dormiva sempre con l’Iliade sotto il cuscino

Leonardo da Vinci faceva solo pisolini

Winston Churchill arrivava a 4 ore di sonno

Silvio Berlusconi poche ore per notte

Bill Gates 7ore

Barack Obama dorme 6 ore


A prescindere dal numero di ore dormite, cio’ che fa la differenza è senza ombra di dubbio la qualità del sonno!!!


Quindi: tanto o poco, poco importa, l’importante è dormire BENE!!!!


La domanda sorge spontanea: come fare per dormire bene?

Al di là del non appesantirsi troppo la sera, non coricarsi subito dopo aver mangiato, niente videogiochi ecc, secondo me è indispensabile avere un letto comodo e non provare né caldo né freddo durate il sonno.

Stop alle saune notturne o hai piedi gelati!


La scelta del piumone, della trapunta, del lenzuolo si rivela essenziale soprattutto in questa stagione!



Come fare??

Di seguito ti indico qualche dritta per capire quale sia il piumone che fa per te!


1- MATERIALE

La prima cosa su cui ti devi soffermare è il materiale... naturale o sintetico? Piumino o piuma? Dietro ad un prezzo un pò più alto c’è sempre un perchè...


- Piumoni naturali

in piumimo: materiale più pregiato

in piuma: piumaggio senza penna

in piumetta: piccole piume

Il prezzo dipende dalla percentuale di piumino, dal tipo di animale e dalla sua provenienza: il piumino è più leggero e morbido della piuma, le oche sono più soffici e calde delle anatre e gli animali provenienti da paesi freddi (Siberia, Canada, Groenlandia, Islanda) sono più caldi.



- Piumoni sintetici sono fatti in fibre di poliestere.

Il loro prezzo sale all'aumentare della densità e della quantità dell'imbottitura, che determinano l’aumento del grado di calore, ed in base al materiale del rivestimento esterno





2 - GRADO DI CALORE

Il secondo punto da considerare è il grado di calore, cioè la capacità di un piumino di mantenere il calore e questo dipende dalle proprietà di isolamento del materiale con cui è stato fatto!

La scelta del grado di calore del piumone dipende da te, da quanto sei caloroso o freddoloso, dalla temperatura della tua casa e dal luogo in cui vivi.

Esiste comunque una classificazione dei punti di calore che può esserti di aiuto nella scelta:


- 5 punti calore: molto caldo, ideale per un clima rigido o camere non riscaldate (14-16°C);

- 4 punti calore: abbastanza caldo, adatto per l'inverno ed ambienti poco riscaldati (17-19°C)

- 3 punti calore: per le mezze stagioni o camere mediamente riscaldate (20-22°C);

- 2 punti calore: leggero per stagioni miti o camere molto riscaldate (22-24°C)

- 1 punto calore: molto leggero, adatto per l’estate

- quattro stagioni: composto da un piumone leggero (1 o 2 punti calore) per le stagioni calde e uno per le mezze stagioni (3 punti calore) che possono essere uniti per la stagione fredda.



Tutto vero quanto sopra, ma va detto anche un’altra cosa importante!!!

La scelta del piumone abbinata alla scelta del copripiumino caratterizza lo stile della nostra camera da letto, dall’animalier al damascato, dal floreale all’urban sono da considerarsi dei veri e propri oggetti di arredo.


Ora tocca a te: riordina le idee e fai del tuo letto un piccolo angolo di paradiso!


SCOPRI I NOSTRI PIUMONI E COPRIPIUMONI su www.sofficepiuma.it

©2020 di www.sofficepiuma.it. Creato con Wix.com